Edera Film Festival


Si sono chiusi il 30 aprile i termini per iscriversi alla prima edizione dell’Edera Film Festival, in programma a Treviso, presso il cinema Edera, dal 2 al 5 agosto 2018.

Sono oltre 1.300 le opere pervenute da tutto il mondo. La commissione artistica del festival selezionerà i film ammessi al concorso, dandone comunicazione attraverso la homepage del sito entro i primi giorni di luglio.

L’Edera Film Festival nasce per ospitare opere di filmmakers emergenti, impegnati a narrare la realtà e le sue trasformazioni, con particolare attenzione alla capacità di penetrare le contraddizioni del mondo contemporaneo e sperimentare forme di linguaggio originali e innovative.

La partecipazione al festival è riservata ai registi under 35.

Giurie di esperti e addetti ai lavori assegneranno i premi per ciascuna delle categorie in cui è articolato il festival: cortometraggi, documentari, lungometraggi. Ai vincitori sarà consegnata una scultura realizzata dall’artista trevigiana Patrizia Polese.

Sarà inoltre assegnato un Premio del pubblico, trasversale alle tre categorie di concorso, in collaborazione con CROSSFADE, studio specializzato nella produzione di
colonne sonore e sound-design, che offrirà al vincitore la realizzazione gratuita della colonna sonora del futuro progetto cinematografico.

Nell’ambito del festival è stato istituto il premio speciale “Donne Si Fa Storia” che sarà conferito ad una regista della categoria cortometraggi. La vincitrice sarà annunciata nella giornata di chiusura dell’Edera Film Festival e premiata nel corso della 75^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nello Spazio Regione del Veneto. Componente della giura per il premio “Donne Si Fa Storia”, Mujah Maraini-Melehi, regista, produttrice e sceneggiatrice.

Oltre alle proiezioni dei film in concorso, lEdera Film Festival si caratterizzerà per lo svolgimento di masterclass e workshop – ospitati presso le strutture del centro storico messe a disposizione dal Comune di Treviso: Sala Verde di Palazzo Rinaldi e Auditorium Stefanini – incontri con professionisti del settore, proiezioni fuori concorso ed eventi speciali.

L’edera è il simbolo del festival, non solo come richiamo ad una pianta che si sviluppa e si arrampica, metaforico auspicio alla carriera dei giovani filmmakers nella fase ascendente del proprio percorso artistico, ma anche come omaggio alla storica sala d’essai del capoluogo trevigiano in cui si svolgerà la kermesse.

Promosso dall’associazione culturale Orizzonti e dal cinema Edera, con il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Treviso, il festival si avvale della direzione artistica della regista Gloria Aura Bortolini, di Sandro Fantoni, esercente del cinema Edera, e dello storico del cinema Giuseppe Borrone.

Ulteriori informazioni possono essere richieste inviando una e-mail a info@ederafilmfestival.it.