Premi Speciali 2022


PREMI SPECIALI 2022

 

Accanto ai Premi assegnati dalle Giurie Tecniche e dalla Giuria del Pubblico, quattro Premi Speciali patrocinati da importanti realtà del panorama culturale, sociale ed imprenditoriale saranno previsti in occasione della quarta edizione dell’Edera Film Festival:

 

Premio Astoria “Celebrating Lifie”

al miglior film sul tema dell’inclusione, della tolleranza e della multiculturalità

MANDALA

Marco Scola Di Mambro • Italia • 2021 • 10’

Attraverso l’incontro casuale tra due immigrati – un ragazzo di colore che rimedia qualche spicciolo come benzinaio irregolare in una stazione di servizio, e una giovane prostituta dell’Est Europa maltrattata dal suo protettore – il regista Marco Scola Di Mambro proietta lo spettatore in una realtà fatta di solitudine ed emarginazione, riuscendo a innescare un sentimento di empatia con la sorte dei protagonisti, anelli fragili di una società violenta e distratta.

Through the casual encounter between two immigrants – a coloured fellow who gets some money working irregularly at a petrol station, and a young hooker from Eastern Europe beaten by her pimp – the director Marco Scola Di Mambro projects the viewer into a reality made of loneliness and marginalization, managing to trigger a feeling of empathy towards the fate of the protagonists, the weakest links in a violent and distracted society.

 

 

Premio Epson

al miglior regista emergente

 

PURCHÈ SIA FUORI DAL MONDO

Alberto Girotto • Italia • 2022 • 60’

Nel rendere omaggio al poeta Ernesto Ragazzoni, vissuto a cavallo tra ‘800 e ‘900, Alberto Girotto adegua lo stile di regia allo spirito libero e anarchico del protagonista. Musica, immagini, parole compongono un caleidoscopio imprevedibile di emozioni e suggestioni, suoni e colori, rivelando il talento e la personalità di un giovane autore che, sperimentando, apre nuove strade al cinema italiano.

Paying tribute to the poet Ernesto Ragazzoni, who lived between the 19th and 20th century, Alberto Girotto adapts his directing style to the free and anarchic spirit of the protagonist. Music, images, words compose an unpredictable kaleidoscope of emotions and suggestions, sounds and colours, revealing the talent and personality of a young filmmaker who, experimenting, opens new roads to the Italian cinema

 

 

Premio Fondazione Benetton Studi Ricerche “Paesaggi che cambiano”

al miglior film sul tema del paesaggio nella sua continua evoluzione

 

IL MONTE INTERIORE

Michele Sammarco • Italia • 2020 • 40’

Attraverso una storia semplice ma avvincente, lo sguardo sensibile di Sammarco ci parla di un legame con la terra indiscutibile, chiamando in causa, con toni opportunamente leggeri, anche questioni quali l’empatia col mondo animale, la ritualità, il sacro.

Il film lascia intravvedere la possibilità di abitare diversamente il pianeta, a condizione di saper rinunciare al punto di vista esclusivamente antropocentrico e di riuscire a immaginare nuovi modelli di relazione con l’ambiente e il paesaggio, e di coesistenza di tutti gli esseri viventi.

Through a simple but compelling story, Sammarco’s sensitive gaze speaks to us of an unquestionable bond with the earth, calling into question, in appropriately light tones, issues such as empathy with the animal world, rituality and the sacred.

The film offers a glimpse of the possibility of inhabiting the planet in a different way, provided that we are able to renounce the exclusively anthropocentric point of view and succeed in imagining new models of relationship with the environment and landscape, and of coexistence of all living beings.

 

 

Premio Rotary Club Treviso Terraglio

al miglior cortometraggio a tema sociale

 

LEGGERO LEGGERISSIMO

Antimo Campanile • Italia • 2021 • 15’

Al  giovane regista Antimo Campanile, per il cortometraggio intitolato “Leggero Leggerissimo”, in cui sono descritti con grande sensibilità e commovente delicatezza rilevanti temi sociali: la solitudine degli anziani, le difficoltà dei bambini ipovedenti nella vita sociale e scolastica, la lotta contro la burocrazia istituzionale.

To the young director Antimo Campanile, for his short film “Leggero leggerissimo”, in which relevant social issues are described with a great sensibility and touching gentleness: the loneliness of elderly people, the problems of visually impaired children in their social and school life, the fight against institutional bureaucracy.